Italiani in Cina

L’inferno in terra, anzi… in acqua! (3 di 3)

ATTO III – Lo spogliatoio

Appena entro nello spogliatoio, vengo accolto da rumori sinistri in lontananza. In un primo momento non riesco a riconoscerne l’origine: animali? Tubature rotte? Televisione accesa in qualche angolo recondito? Suoneria di telefonino? Niente di tutto questo…

Realizzai quando ormai era troppo tardi per sottrarmi: entro nella stanza destinata alle docce e scopro con profondo orrore che quelli che in un primo momento mi erano sembrati ragli di asino o tutt’al più concerti di rospi, altro non erano che rutti umani misti all’imprescindibile azione del risucchio+scatarrata!

Le docce si disponevano su 3 dei 4 lati della stanza e l’unica disponibile era proprio in mezzo! Ero accerchiato: alla mia destra c’era un signore che poteva benissimo fare il doppiaggio del leone della “Metro Goldwin Mayer” per la potenza dei suoi rutti! Tutta l’ala dei “doccianti” alla mia sinistra, invece, era dedicata agli sputi: unò duè-unò duè! Rutto-sputo, rutto-sputo, rutto-sputo! Ero sorpreso dal loro sincronismo: sembravano quasi un’orchestra ed i loro rumori duetti per tromba e clavicembalo…roba da alta scuola!

Come tutte le arie di musica classica che si rispettino, ecco che entra il baritono: un vero prodigio della natura, ossia un cinese che riusciva a inserire un rutto nel momento che passava tra il risucchio col naso e la fuoriuscita del catarro…che dire, un vero colpo da maestro che faceva da contrappunto al duetto rutto-sputo che già era avviato da un pezzo! Mancava solo il maestro Riccardo Muti!

In quel momento ho contemplato l’idea del suicidio, pur di sopprimere i miei istinti omicidi.

Finisco la doccia prima possibile e lancio occhiatacce fulminanti agli occupanti della sala, che – ovviamente noncuranti – proseguivano allegramente la loro cacofonia aberrante!

Mi vesto in tutta fretta ed esco dalla piscina. Finalmente libero penso “Mai più…”.

Ora siamo a luglio 2013 ed ho deciso di riprovarci: se non mi vedrete più tornare… vuol dire che avrò fatto una strage

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...