Cose a caso/Cose che succedono quando non studi francese

L’unico vero indispensabile

Balle, quando dicono che se sei in Cina ti serve imparare a usare le bacchette, pronunciare l’indirizzo di casa con i toni giusti per comunicare con i tassisti, a sputare, a saltare la fila e diventare giallo.

L’unica cosa che serve davvero è un sasso. Tipo questo:  più o meno della grandezza di due pugni.

Cosa puoi fare con un sasso? Le applicazioni pratiche sono innumerevoli, vediamone alcune:

  1. Affilare i coltelli
  2. Calciarlo con noncuranza mentre vaghi per le strade
  3. Fermare documenti in giornate di vento e finestre aperte
  4. Scagliarlo lontano in preda all’ira (“Come sarebbe a dire che avete finito i ravioli? Ho visto appena adesso una signora ordinarne una scodella!”)
  5. Scagliarlo con forza sul cofano delle auto che ti passano sui piedi quando tu attraversi sulle strisce con semaforo pedonale verde, guardando STUPIDAMENTE in avanti, e non di fianco, da dove più plausibilmente proviene il pericolo.
  6. Scagliarlo con forza sul cofano delle auto che ti passano sui piedi SUONANDO IL CLACSON quando tu attraversi sulle strisce con semaforo pedonale verde, guardando STUPIDAMENTE in avanti, e non di fianco, da dove più plausibilmente proviene il pericolo.
  7. Avere un nuovo amico 
Annunci

One thought on “L’unico vero indispensabile

  1. Pingback: The only indispensable thing | Potevo Studiare Francese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...