Cinesi

Uno studio di antropologia

Non è successo molto in questi due giorni, ho assaggiato dei crackers gusto wasabi che mi hanno disgustato, non ho ancora trovato i biscotti perfetti per la colazione e ho scoperto un posticino dove vendono e servono caffè Illy.

Ho anche avuto modo, poi, di osservare il comportamento dei cinesi sulla metro. Prima di tutto non si parlano, completamente presi dai loro giochini, Ipod, Ipad, PSP, cellulari, Iphone. Giocano, leggono o ascoltano musica e si ignorano.  Inoltre, qualche giorno fa, sono salita su un vagone abbastanza affollato e mi sono messa in piedi di fronte a una cinese, che mi faceva inequivocabilmente le finte. Poco prima di OGNI fermata, si sistemava la borsa sulle ginocchia, si agitava sul sedile come per prepararsi a scendere, ma non si alzava, e mi guardava come per dire: ti piacerebbe sederti? E io l’ho odiata tantissimo. Va a finire che scende alla fermata prima della mia e, dato che io non mi sono precipitata a sedermi, mi ha guardato strano l’ultima volta. Cretina.

Al ritorno invece la metro era deserta. A una fermata sono saliti cinque amici cinesi, che hanno pensato bene di schiacciarsi sui sedili di fianco a me. Siete scemi.

Un estudio de antropología.

No han pasado muchas cosas en esos días, he probado uno crackers al sabor de wasabi que me han desagradado muchissimo, aún no he encontrado los bizcochos perfectos por el dasayuno, y he encontrado una cafetería que vende y sirve café Illy. Quería echarme a llorar.

Tuve pero la posibilidad de observa como se portan los chinos en metro.

Ante todo no se hablan, concentrado en sus jugetes electrónicos, Ipad, Ipod, PSP, moviles, Iphone. Juegan, leen, escuchan música y se ignoran. Luego, hace unos días, subí en un vagón bastante atestado, y me paré de pié delante de una china que, claramente, aparentaba levantarse cada momento. Poco ante de CUALQUIERA parada se colocaba el bolso arriba las rodillas, se agitaba en la silla, como para que se levantara para salir. Pero no se levantaba, y me miraba como para preguntarme: ¿te gustaría sentarte? Yo la detesté muchissimo. Por fin sale, una parada ante la mía, y, como yo no me precipité a sentarme, me dío una mirada singular una última vez. Cretina.

Al regresar, en cambio, la metro estaba desierta, a una parada subiron cinco amigos chinos, que consideraron una buena idea aplastarse a mi lado. Sois tontos.

Annunci

2 thoughts on “Uno studio di antropologia

  1. Amina! Finirai con il riassumere tutte le tue considerazioni antropologiche con la frase preferita di Leo “I cinesi sono idioti”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...